Anche il Tamigi ha avuto la sua festa!

L’8 e 9 Settembre si è svolto il Mayor’s Thames Festival. Tante iniziative in queste due giornate e i Noidue c’erano ! Intanto c’erano una infinità di bancarelle lungo il fiume con espositori di vari luoghi che vendevano dei cibi e bevande a volte deliziosi … qualcosetta l’abbiamo assaggiata ! Poi si andava dalle lezioni di zumba e samba ai voli su giostre altissime da far venire le vertigini solo alla vista, alle letture pubbliche di libri antichi.

La Domenica c’è stato il carnevale a Victoria Embankment e ci siamo visti pure quello, ed abbiamo terminato con i fuochi lanciati da due chiatte sul fiume ( ben 10 minuti, spettacolari), ci siamo persi la sfilata delle lanterne, i fuochi dal Tower Bridge per la chiusura Paralimpiadi.

Tutto per il Thames, … voi avete mai sentito di un festival tutto in onore di un fiume? Mah ..

Vi lascio con qualche foto,

See you,

Dancer.

 

 

 

Annunci

.. Ma chi me l’ha fatto fare ?

Dovete sapere che io e l’Ing. siamo rientrati in Italia da due giorni, |per un mese| !!

Dancer, che a Londra era in piena salute e ogni giorno si faceva le sue passeggiate e corse nei parchi con una temperatura frescolina e rigenerante, rientra in Italia (ieri la ns macchina vicino alla spiaggia segnava 42 gradi), ora è malata probabilmente con febbre per via dell’aria condizionata, mal di gola e mal di testa !!

La domanda che si pone è quindi questa : ma chi me l’ha fatto fareeeeeee ????

Voglio ritornare a Londra !

Vi lascio con le ultime fotografie scattate al Tower Bridge agghindato per le olimpiadi, la teleferica che l’Ing. mi ha fatto prendere e che per me ha rappresentato i 15 minuti più brutti della mia vita, soprattutto quando si è fermata per 3 minuti nel punto più alto per consentire un pò di foto, e la festa spagnola a Southwark con paella finale.

See you,

Dancer.

 

La flotilla reale:

Ieri  03 Giugno si è tenuta lungo il Tamigi la parata regale per i festeggiamenti del Giubileo di Her Highness.

Partenza alle 14 PM dal Battersea Park ed arrivo intorno alle 17 PM al Tower Bridge; più di mille barche ed una pioggia scrosciante !

La città è in fibrillazione e gli eventi organizzati sono innumerevoli; prima di arrivare sulle rive del tamigi, abbiamo fatto un salto in Piccadilly Circus, che era  chiusa al traffico e allestita con enormi tavolate per i pranzi di festeggiamento, ogni angolo è buono per celebrare questa regina !

Ci sono stati degli acquazzoni e la pioggia non ha voluto abbandonare questa giornata di festa, noi ci siamo riparati all’interno di un pub vicino al Tower Bridge, quando oramai era impossibile stare fuori; mentre gustavamo una birra seguendo lo spettacolo in tv ed è stato il momento dell’ inno nazionale, tutti, e dico tuttissimi i presenti nel pub si sono alzati in piedi ed hanno cantato l’inno, pazzesco… it’s time to be patriotic.

Abbiamo seguito in tv nel pub l’arrivo della famiglia reale al Tower Bridge e ammirati i fuochi d’artificio che concludevano la celebrazione.

Io e l’Ing. avevamo anche scommesso sul colore che avrebbe indossato la Regina e ci siamo sbagliati entrambi: non era nè in blu nè in giallo !! Per me è fantastica quando è in giallo !!

Ps: la foto della famiglia reale in anteprima e l’ultima della serie, provengono da google immagini 🙂

See you,

Dancer.

 

 

Tower Bridge e food festival :

Il Tower Bridge  .. sempre magnifico !!

Oggi voglio iniziare il racconto dalla fine della serata, ovvero l’arrivo al T.Bridge che erano le 21 oramai e l’inizio della pioggia …

Tante persone a fotografare e carpire l’atmosfera nel giorno precedente alla Flotilla Reale sul Tamigi ma nessun particolare movimento per la preparazione di un così grande evento, tutto era nella norma, come al solito.

Prima det T. Bridge io e l’ Ing. abbiamo fatto un salto veloce ai magazzini di Harrods a Knightsbridge, che è una bellissima zona, dove abbiamo fotografato anche il Royal Albert museum e la Hall.

La mattina era invece cominciata a South Bank dove si trova il London Eye e dove ci siamo trovati per puro caso di fronte ad alcune bancarelle del food festival,   dovuto assaggiare qualcosina per pranzo…

See you,

Dancer.