Hyde Park

Questa volta che stiamo a Londra per un periodo prolungato abbiamo deciso di provare l’esperienza del noleggio bici.

Io e l’ Ing. quindi ci siamo recati in uno dei tanti punti di ritiro (le docking stations) che si trovano sparsi per la città ed abbiamo scelto come tappa l’ Hyde Park che è infinito e percorrerlo by walking (camminando) sarebbe stato un pò pesantuccio!

Dopo il caos iniziale per capire come ‘staccare’ la bici dall’infernale sistema dove era ancorata la ruota, ci siamo messi in sella e via a macinare un pò di km!

Vogliamo parlare  degli iniziali sfiorati incidenti che Dancer ha rischiato guidando nella sua corsia personalizzata di destra? (Peccato che gli albionici guidino dall’altra parte, come ben noto).  O delle sue entrate in zone riservate ai pedoni perchè non stava attenta alla segnaletica a terra?

Anche no.

Parliamo invece del meraviglioso Hyde Park, che si trova nel centro della città e dove, una volta entrati, ci si dimentica del caos e della confusione che c’è intorno, è davvero rigenerante!

Al suo interno c’è un grande lago ( il Serpentine), il galoppatoio (Rotten Row) e la Diana Memorial Fountain.

Gli albionici (e non solo) amano spaparanzarsi sull’erba e prendere il sole oppure fare un semplice picnic, o, rilassarsi sulle sdraio a noleggio.

Dovremo ritornarci al più presto per concludere il tour, che è stato interrotto perchè l’Ing. a metà serata aveva appuntamento per zompettare nei campi da tennis con un tizio tedesco che ha recuperato non so dove …

 

See you,

Dancer.

 

 

Annunci