Random pictures London + Portobello Market

1545Oggi alcune foto delle strade intorno a dove abito, un pò di random London e mercato di Portobello a Notthing Hill.

Enjoy !

P.S: se qualcuno fosse interessato ad acquistare una delle casette che si trovano nel mio vicinato, sappia che i prezzi partono dal milione e quattrocentomila sterline.  happy0194 Continua a leggere

La corsa dei Babbo Natale

corsa babbo nataleCome poteva passare inosservata la corsa dei Santa Claus ieri qui a Londra?

Circa 2000 persone vestite da Babbo Natale ieri hanno partecipato ad un bellissimo evento al Battersea Park, evento organizzato da una Charity con lo scopo di raccogliere fondi per permettere a persone con disabilità varie ( Celebral Palsy, Down Sindrome etc… ), di poter partecipare agli sport sulla neve. La quota per partecipare era di £20, inclusa la tuta di B.N, c’erano anche tanti bambini.

Quindi tuta in mano e via a correre per 6 Km nel parco. Il 9 Dicembre ne organizzeranno un’altra al Greenwich Park, stavolta per raccogliere fondi per aiutare le persone colpite da autismo.

Vi lascio qualche foto,

See you,

Dancer.

santas

corsa babbo natale

corsa babbo natale2

babbo natale corsa

corsa babbo natale 2

… di incontri blogger, halloween, luci di natale e bonfire night

 E rieccomi ….

Intanto volevo dirvi che la Dancer ha fatto il suo primo incontro con una blogger in carne e ossa. Che strano vedere materializzata davanti a te una persona che conosci soltanto via web … ti fai un’idea di come potrebbe essere in base a ciò che leggi nel suo blog e poi te la ritrovi davanti ed in questo caso è stata una conferma dei miei pensieri!

Insieme all’Ing. of course, ci siamo ritrovati in una pizzeria qui a Londra con l’autrice del blog pomodoriverdi , suo marito e le loro due fantastiche girls.

Ripeteremo al più presto !

Quanto ad Halloween come immaginerete le passeggiate di zombies e scheletri vari si sono sprecate per la città, io addirittura ho fatto alcune foto nel centro commerciale superposh che si trova a Piccadilly Circus Fortnum and Mason , foto che avevo intenzione di pubblicare qui ma sono troppo terrificanti (per me), foto che consistono in bottigliette di vodka al cui interno ci sono scorpioni interi o ragni giganteschi rigorosamente veri e anche commestibili perchè allevati non so dove, ma ho preferito non rivederle perchè non sarei riuscita a dormire questa notte …

Ieri poi c’è stata la tanto attesa accensione delle luci di Natale in Oxford Street e concerto di Robbie Williams, Leona Lewis, c’era anche Emma Bunton.

Divertente vedere alcune persone portarsi via la gigantografia cartonificata di Robbie, ne ho visto alcuni anche in metropolitana …

A fine concerto ci sono stati i fuochi d’artificio.

Ma i fuochi ci sono stati in tutta la città Lunedi 5 novembre ! Sembrava di essere in guerra dal frastuono che c’è stato per tutta la giornata.

Si celebrava il Bonfire Night, una tradizione antica che esiste dal 1605.  Viene chiamata anche Guy Fawkes Night.

Guy Fawkes era un signorotto che guidò un gruppo di cospiratori nella cosiddetta ” Congiunta delle Polveri”, ovvero il tentativo di far saltare in aria il palazzo di Westminster ( sede del Parlamento) con alcune cariche esplosive nescoste nei sotterranei. I motivi che spinsero questi sovversivi ad attaccare il Re, consistevano nel fatto che Giacomo I appunto, impediva ai cattolici di professare la propria religione.

E da allora ogni anno il 5 Novembre si celebra la Bonfire Night o notte dei falò, nei vari punti della città si accendono dei fuochi, e si bruciano dei manichini che stanno a rappresentare i cospiratori.

Io e l’Ing. siamo andati a vedere lo spettacolo al SouthWark Park, ed eravamo sbigottiti nel vedere fiumane di persone che come noi erano dirette verso il parco; nonostante l’aria fresca (5 gradi), migliaia e migliaia di persone, famiglie, passeggini bambini piccolissimi,tutti  fuori di casa per assistere a 10 minuti di fuochi d’artificio.

Sono arrivata alla conclusione che gli Inglesi sono STRANI !!! Vi posto un video che ho trovato su youtube, ma la qualità non è eccezionale; la musica che si sente in sottofondo è quella che c’era realmente, come ad esempio skyfall di Adele.

http://www.youtube.com/watch?v=0Z71kxKOzlo&feature=related

See you,

Dancer.

Rieccomi .. con il Notting Hill Carnival

Rientrata a Londra, ho latitato un pochetto ma rieccomi ! Almeno per un mese circa ancora sarò incostante, abbiamo un pò di roba da settare, ci siamo iscritti al livello successivo del corso di Inglese, dobbiamo organizzarci poi con i vari Nin, medico, jobcentre ,ma soprattutto il lavoro e praticare praticare lo speaking .. ! Insomma non ci possiamo annoiare.

Il 26 e 27 Agosto c’è stato il carnevale di Notting Hill ! Notare che il 27 Agosto qui è festa nazionale ( Bank Holiday). E’ considerato il secondo Carnevale più importante del mondo, dopo quello di Rio De Janeiro.

E’ dal 1966 che nell’ultimo Lunedi di Agosto, ben 20 miglia di strade del West End vengono invase da gente e colori caraibici, per festeggiare la liberazione dalla schiavitù e la tratta degli schiavi nelle Indie Occidentali. Pensate che fino al 1987 era una manifestazione non autorizzata, ora invece è nata una LTD che si occupa della organizzazione e gestione dell’evento.

Io e l’Ing. siamo andati il primo giorno e, dopo aver scoperto che il primo è dedicato ai bimbi ed il secondo agli adulti, siamo andati anche il secondo giorno, un pò tardino però, perchè l’Ing. sta frequentando un corso per il suo lavoro, che termina a metà serata.

Comunque non ci sono grosse differenze tra le due giornate, il secondo giorno forse qualche costume in più. C’era una folla incredibile entrambi i giorni tant’è che non c’è stato bisogno neppure di camminare per muoversi: si veniva trasportati tipo sardine in gruppo ! La musica soca e calypso era davvero assordante …

Ancora una volta la ‘presunta’ rigidità British dimostra la sua infinita adattabilità e voglia di condivisione, perchè tutto è possibile ! Hanno dato una mano circa 40.000 volontari, i poliziotti tutto sommato mi sono sembrati pochini per quasi due milioni di persone … comunque anche loro si sono divertiti, li abbiamo visti mentre indossavano dei giubbotti neri anti tutto perchè li hanno cosparsi di vernici e cioccolati vari; immaginate il Bobby inglese che sta al gioco e si presta a fare delle foto con la ballerina in perizoma? Sono stati divertentissimi anche loro !

Alla prossima edizione, vi lascio qualche scatto dei due giorni e qualcuno preso dal web ( troverete il logo del sito).

See you,

Dancer.

 

 

 

.. Ma chi me l’ha fatto fare ?

Dovete sapere che io e l’Ing. siamo rientrati in Italia da due giorni, |per un mese| !!

Dancer, che a Londra era in piena salute e ogni giorno si faceva le sue passeggiate e corse nei parchi con una temperatura frescolina e rigenerante, rientra in Italia (ieri la ns macchina vicino alla spiaggia segnava 42 gradi), ora è malata probabilmente con febbre per via dell’aria condizionata, mal di gola e mal di testa !!

La domanda che si pone è quindi questa : ma chi me l’ha fatto fareeeeeee ????

Voglio ritornare a Londra !

Vi lascio con le ultime fotografie scattate al Tower Bridge agghindato per le olimpiadi, la teleferica che l’Ing. mi ha fatto prendere e che per me ha rappresentato i 15 minuti più brutti della mia vita, soprattutto quando si è fermata per 3 minuti nel punto più alto per consentire un pò di foto, e la festa spagnola a Southwark con paella finale.

See you,

Dancer.

 

Rieccomiii !!!

Rieccomi !!

Non ero sparita eh, solo un pò di caos ….

Io e l’ Ing. abbiamo terminato  il corso al college e sostenuti gli esami, ben due giorni ! Writing, reading and speaking !  DovreMMO averli passati… Ora attendiamo il prossimo step di Settembre e nel frattempo ci diamo da fare con il lavoro !

Io ho iniziato una internship e mi dò tempo di una decina di giorni per capire se risponde in toto alle mie esigenze, se è utile per la mia esperienza, sennò si cerca altro immediatamente ! L’ Ing. è tornato in Italia per qualche giorno, soprattutto per …. andare al mare, e si, anche lavorare un pochino.

Qui oggi ci sono 16 gradi e sono appena terminate  due ore di pesante pioggia ! Questo freschino non mi dispiace, non vorrei neanche per un istante essere in Italia a morire sotto il sole, cosa che per me è sempre stata una grande sofferenza, l’unica cosa che mi manca è un tuffo al mare !

Ieri qui a Londra c’è stata l’inaugurazione dello Shard, o ‘la scheggia’  un grattacielo a forma di piramide firmato dall’architetto Italiano Renzo Piano. Pensate che è il più grande grattacielo d’ Europa ed ospiterà fino a 12.000 persone al suo interno. 

C’è da dire che il povero architetto Piano ha dovuto attendere ben 12 anni per vedere realizzata la sua ultima fatica, perchè non si riusciva a trovare degli investitori, poi come nelle migliori fiabe a lieto fine, è saltata fuori la Qatar National Bank … e chi altro sennò?

Sappiate che un appartamento all’interno di questa città verticale costa, da quanto si dice, 50 mila sterline al … metro quadro ! Quindi non pensateci su due volte e non dimenticate che, lo Shard è ‘una metafora perfetta della Londra di oggi’  as ‘The Guardian’ says.

Quale miglior investimento? Orsù aprite i portafogli !

See you,

Dancer.

 

Nudi in bicicletta per protestare !

Si si, avete capito bene .. in bici e… nudi !

L’evento di oggi è stato il London naked bike ride, ovvero tour in biciletta completamente svestiti : vi ho già detto che i Londinesi sono sempre in marcia per qualcosa; ebbene oggi la motivazione era la seguente : protesta contro la cultura dell’auto e la dipendenza dal petrolio, ma soprattutto dimostrare quanto vulnerabili siano i ciclisti in mezzo alle auto per strada .

Quindi, questa mattina, circa 600 (o forse più) cittadini infastiditi hanno deciso di riunirsi all’ Hyde Park Corner intorno alle 15, socializzare un pochino, qualcuno si è sottoposto al body painting, giusto per portare in giro anche un pò d’arte, e via in sella come mamma li ha fatti a percorrere 9 miglia in giro per la città, muniti di fischietti, trombette varie e alcuni addirittura stereo e amplificatori sapientemente trainati con dei carrelli !!

Allego un pò di foto di ciò che ho visto,è stato uno spasso! In bicicletta alcuni erano timidini, altri più esibizionisti pedalavano in piedi, in maniera che gli accessori vari fossero ben visibili, era un pò fuorviante vedere loro che fotografavano e riprendevano con la  videocamera noi pubblico che a nostra volta li fotografavamo !!

PS: Bimbi a letto, please !

See you,

Dancer.

Hyde Park

Questa volta che stiamo a Londra per un periodo prolungato abbiamo deciso di provare l’esperienza del noleggio bici.

Io e l’ Ing. quindi ci siamo recati in uno dei tanti punti di ritiro (le docking stations) che si trovano sparsi per la città ed abbiamo scelto come tappa l’ Hyde Park che è infinito e percorrerlo by walking (camminando) sarebbe stato un pò pesantuccio!

Dopo il caos iniziale per capire come ‘staccare’ la bici dall’infernale sistema dove era ancorata la ruota, ci siamo messi in sella e via a macinare un pò di km!

Vogliamo parlare  degli iniziali sfiorati incidenti che Dancer ha rischiato guidando nella sua corsia personalizzata di destra? (Peccato che gli albionici guidino dall’altra parte, come ben noto).  O delle sue entrate in zone riservate ai pedoni perchè non stava attenta alla segnaletica a terra?

Anche no.

Parliamo invece del meraviglioso Hyde Park, che si trova nel centro della città e dove, una volta entrati, ci si dimentica del caos e della confusione che c’è intorno, è davvero rigenerante!

Al suo interno c’è un grande lago ( il Serpentine), il galoppatoio (Rotten Row) e la Diana Memorial Fountain.

Gli albionici (e non solo) amano spaparanzarsi sull’erba e prendere il sole oppure fare un semplice picnic, o, rilassarsi sulle sdraio a noleggio.

Dovremo ritornarci al più presto per concludere il tour, che è stato interrotto perchè l’Ing. a metà serata aveva appuntamento per zompettare nei campi da tennis con un tizio tedesco che ha recuperato non so dove …

 

See you,

Dancer.

 

 

Chiamateci pure ‘I MAESTRI’ !

Ebbene si !

Dovete sapere che l’ Ing. oramai viene chiamato MAESTRO dal nostro insegnante da un pò di lezioni.

Cosa ha fatto per meritarsi tale titolo?

Eh eh .. è un secchione !! Ovviamente scherzo . Il prof. ci assegna ogni giorno dei compiti da fare a casa (gli homeworks), e, quando alla lezione successiva ce li riconsegna corretti, con tutti i segnacci rossi, il compito dell’ Ing. è sempre bello candido !! Nemmeno un errore !

Voi direte ” eh eh, grazie, basta scopiazzare da internet ! ”  e invece no, perchè molto spesso non fa nemmeno un errore neppure nei compiti fatti in classe, dal vivo, è proprio per questo che il prof. lo chiama in questo modo!!

Ho allegato delle foto che mostrano alcuni suoi voti : ‘Bravo‘ e ‘ Great stuff Maestro‘  !!

Che risate si fa Dancer ogni volta !!

PS: sappiate però che oggi anche io ho fatto 3 esercizi giustissimi e sono stata chiamata MAESTRA !!

Secondo voi gli altri colleghi ci prenderanno un pò per il c**o i fondelli?

See you,

Dancer.

Hamleys !

Conoscete Hamleys , il toyshop più famoso al mondo?

Venne fondato nel 1760 dal Sig. William Hamley , appunto, e nel tempo ha ricevuto diversi premi per essere stato il fornitore nr. 1 di giocattoli della famiglia reale.

Secondo voi Dancer poteva passare diritta per il Regent Street ignorando le bollicine colorate che venivano fuori dalla porta d’ ingresso? Proprio no ! Quindi  ha preso l’Ing. sottobraccio e lo ha portato insieme a lei in un tour per i 7 piani del negozio.

Quale meraviglia alla vista dei pupazzetti, bambole e pelouches !!

Ci sono anche sono costruzioni, giocattoli vari, il tutto è diviso per categorie, cosicchè abbiamo: pre-scuola, giochi, dolls, giochi d’azione, arte, macchinine, giochi da esterni abbigliamento e scarpe per tutte le bambole e pupazzi, ovviamente.

Davvero un bel momento da ripetere al più presto, la prossima volta magari con un souvenir però, perchè non si può andare via da questo posto a mani vuote !

See you,

Dancer.