Jubilee Concert

Ieri notte io e l’ Ing. abbiamo assistito al Diamond Jubilee Concert organizzato dalla BBC e da Gary Barlow ( Take That) all’esterno del Bukingham Palace … e.. siamo ancora elettrizzati!

Il palco è stato organizzato nella piazza di fronte al palazzo reale, rivolto verso il mall, il lungo viale alberato che poi porta a Trafalgar Square.

Noi ci siamo posizionati proprio lungo il mall, ci siamo arrivati per caso, senza nessuna speranza, ed invece Gary Barlow, Annie Lennox, Jessie J, Elton Jhon, Kylie Minogue, Robbie Williams, Tom Jones, Paul Mc Cartney, Stevie Wonder, e soprattutto le teste coronate erano là, a poche centinaia di metri da noi !

Sono state tre ore e mezzo straordinarie; Sua Maestà è arrivata circa a metà delle esibizioni, accolta con ogni sorta di riguardo, i presentatori sono stati esilaranti e hanno addirittura preso in giro la famiglia reale più di una volta !

Lo spettacolo si è concluso con dei fuochi d’artificio che hanno illuminato a giorno palazzo e dintorni.

Sono rimasta un pò delusa perchè mi aspettavo di sentir parlare la Regina, non ha proferito parola neppure durante i saluti finali, però ci ha pensato bene il principe Carlo, suo figlio, che si è inizialmente rivolto a lei con un ‘ Her Majesty’ , poi come un comico navigato l’ha chiamata ‘Mamy’ e mai l’avesse fatto perchè il pubblico è andato in visibilio e ripeteva a sfinimento ‘Mamy, Mamy come on’ !

La Regina non si è però fatta da parte quando si è trattato di tenere tra le mani un diamante grosso quanto un melone, (alla cui vista le migliaia di persone presenti hanno escalamato un ‘ohhhhhhhhhhhhhh’), diamante che ha inserito in un foro et voilà si è accesa una fiamma alta quasi 10 metri …

E’ a questo punto che l’orchestra ha suonato il God save the Queen e poi sono iniziati i fuochi …

Che dire, io vorrei sfatare il mito secondo il quale gli Inglesi sono un popolo freddo e antipatico, si divertono eccome !

Il Giubileo alla fine è stato un grande show, ma voi ve lo immaginate un futuro Re che incita migliaia di persone con ‘ hip hip hurrà per la regina hip hip’ solo lui poteva farlo … è un mito!!

Le migliaia di persone che avevano passato la notte dentro alle tende nei parchi circostanti per assicurarsi un posto in prima fila sono state premiate, la serata è stata perfetta anche dal punto di vista climatico .. che chiedere di più?

Non posso non allegare il video finale della BBC ( a quell’ora la mia Kodak aveva gettato la spugna) e qualche altro video e foto fatti da me.

See you,

Dancer.

http://www.youtube.com/watch?v=81PGIqxkp38

Annunci

La flotilla reale:

Ieri  03 Giugno si è tenuta lungo il Tamigi la parata regale per i festeggiamenti del Giubileo di Her Highness.

Partenza alle 14 PM dal Battersea Park ed arrivo intorno alle 17 PM al Tower Bridge; più di mille barche ed una pioggia scrosciante !

La città è in fibrillazione e gli eventi organizzati sono innumerevoli; prima di arrivare sulle rive del tamigi, abbiamo fatto un salto in Piccadilly Circus, che era  chiusa al traffico e allestita con enormi tavolate per i pranzi di festeggiamento, ogni angolo è buono per celebrare questa regina !

Ci sono stati degli acquazzoni e la pioggia non ha voluto abbandonare questa giornata di festa, noi ci siamo riparati all’interno di un pub vicino al Tower Bridge, quando oramai era impossibile stare fuori; mentre gustavamo una birra seguendo lo spettacolo in tv ed è stato il momento dell’ inno nazionale, tutti, e dico tuttissimi i presenti nel pub si sono alzati in piedi ed hanno cantato l’inno, pazzesco… it’s time to be patriotic.

Abbiamo seguito in tv nel pub l’arrivo della famiglia reale al Tower Bridge e ammirati i fuochi d’artificio che concludevano la celebrazione.

Io e l’Ing. avevamo anche scommesso sul colore che avrebbe indossato la Regina e ci siamo sbagliati entrambi: non era nè in blu nè in giallo !! Per me è fantastica quando è in giallo !!

Ps: la foto della famiglia reale in anteprima e l’ultima della serie, provengono da google immagini 🙂

See you,

Dancer.

 

 

Tower Bridge e food festival :

Il Tower Bridge  .. sempre magnifico !!

Oggi voglio iniziare il racconto dalla fine della serata, ovvero l’arrivo al T.Bridge che erano le 21 oramai e l’inizio della pioggia …

Tante persone a fotografare e carpire l’atmosfera nel giorno precedente alla Flotilla Reale sul Tamigi ma nessun particolare movimento per la preparazione di un così grande evento, tutto era nella norma, come al solito.

Prima det T. Bridge io e l’ Ing. abbiamo fatto un salto veloce ai magazzini di Harrods a Knightsbridge, che è una bellissima zona, dove abbiamo fotografato anche il Royal Albert museum e la Hall.

La mattina era invece cominciata a South Bank dove si trova il London Eye e dove ci siamo trovati per puro caso di fronte ad alcune bancarelle del food festival,   dovuto assaggiare qualcosina per pranzo…

See you,

Dancer.

Le vetrine e la Corgi – mania di Her Majesty

Il 5 Giugno qui a Londra si festeggerà il Giubileo di Diamante per i 60 anni di regno di sua maestà Elizabeth II.

Ora starete pensando che la corgi – mania sia l’ultima borsa alla moda, ma no, sia mai  !!

Vedete il cagnetto qua di fianco? Vi starete chiedendo – che ci appiccica con le vetrine e la Regina -?

Ebbene, lui è il most favourite dog di Sua Maestà da sempre, un cane di razza Corgi ! Infatti in ogni filmato, foto, racconto della sua vita, quadro, dove è ritratta, il cagnolino è immancabilmente al suo fianco.

E i negozi qua non hanno perso l’occasione di rendergli omaggio! Infatti in qualunque delle vetrine, possiamo trovare il cagnetto in tutte le salse: cartonificato (poverino), plastificato, ‘statuizzato’, con la corona sulla testolina, che si ripara dalla pioggia con l’ombrello, chi ha allestito le vetrine ha dato vita alle sue fantasie più nascoste; ho allegato alcune foto delle vetrine di Selfridges ( uno dei più grossi department store che si trova nella high street fashion di Londra), vetrine che secondo me sono le più belle., ma ce ne sono altre di negozi vari.

Voglio fare la visual merchandiser !!! Abbiate pazienza per i riflessi nelle foto… non sono riuscita a fare di meglio !

See you,

Dancer.

Gita in bici a Westminster

Il caldo era tanto così io e l’ Ing. di comune accordo abbiamo deciso di affittare le oramai amatissime biciclette Barclays e fare un giretto.

Punto di partenza l’ Hyde Park il cui lido era invaso da milioni di persone e bimbi festanti in qualunque punto ci fosse un pò d’acqua, abbiamo incrociato un pò di tutto, dall’istruttore di yoga con il suo folto gruppo di seguaci alle signore in maglia rosa in marcia per la raccolta fondi per la ricerca sul cancro. Gli inglesi non tralasciano nulla, e fanno bene direi, in Italia si è meno intraprendenti e i pochi eventi che vengono organizzati sono sempre gli stessi da secoli, sempre la solita minestra, un pò di novità ed intraprendenza e unione non guasterebbero.

Dall’ Hyde Park siamo passati volevamo passare attraverso il Green Park ed invece lo abbiamo trovato chiuso per lavori e non era ciclabile, per cui abbiamo dovuto circumnavigarlo dall’esterno passando tra taxi e double deck bus per strada, divertente …

Arrivati al Buckingam Palace abbiamo assistito ai lavori di montaggio delle tribune per il grande Giubileo della Regina ( 5 Giugno), immagino che sarà difficile quel giorno riuscire a vedere qualcosa; c’è una folla smisurata di turisti e prevedo l’invasione !

Lasciata la bici in Victoria Street abbiamo proseguito a piedi fino ad arrivare all’abbazia di Westminster dove siamo entrati ed abbiamo ammirato gli interni e lo splendido chiostro, per poi ritornare all’esterno ed attraversare il Westminster Bridge con destinazione London Eye (la ruota panoramica), di corsa perchè la zona pullulava di fastidiosi giapponesi con i loro teleobiettivi che scansavano tutti per fotografare le loro belle in posizioni assurde davanti ai monumenti vari….

Questa zona di Westminster è molto bella, il Big Ben e il Parliament fanno sempre un certo effetto.

Osservati un pò di artisti di strada lungo il river South Bank, siamo capitati di fronte al Royal Festival Hall dove si stavano tenendo i British Television Awards, ma non avendo visto nessuna  celebrity a noi conosciuta che percorreva il  tappeto rosso, siamo passati oltre e fatto rientro a casa perchè eravamo davvero distrutti !

Ho allegato un bel pò di foto anche perchè ho scoperto un sistema velocissimo per il caricamento, per cui vi tocca !

See you,

Dancer.

… Metti un prato di margherite …

… un pò di sole, qualche sdraio, l’immancabile lago e .. il gioco è fatto !

Non avevo mai visto un prato di margherite così esteso in riva ad un lago ed i ‘bagnanti’ distesi al sole, circondati da oche, anatre e pulcini ….

A me sembrava quasi un peccato camminarci sopra e caplestarle !!

See you,

Dancer.

 

Dancer e gli scoiattoli social:

Qualche giorno fa io e l’Ing. siamo stati al Regent’s Park e io già dopo il cancello di entrata non ho potuto fare a meno di socializzare con ogni scoiattolo che mi  si presentasse davanti !

Credo di averne visti almeno una decina e con quattro di loro ho fatto amicizia; uno addirittura è stato talmente tanto coraggioso da avermi sfiorato la mano con il nasino umido !!

Si perchè cercavo di approcciarli offrendogli delle foglie secche oppure dei rametti di legno, loro si avvicinavano (tentennando) ad annusare, e,  dopo aver capito di cosa si trattava, scappavano indietro; solo uno è stato talmente brave da spingersi oltre !

Infatti come vedrete dalla foto ( è venuta un pò mossa perchè in una mano avevo il legnetto e nell’altra la m. fotografica), era appoggiato sulla mia mano ! Comunque alcune foto me le ha scattate l’Ing. e sono più nitide.

Devo dire che gli scoiattoli del Regent’s Park sono davvero più friendly dei colleghi degli altri parchi, tenetelo a mente per le prossime visite !!

Dopo qualche ora l’Ing. mi ha dovuto portare via con la forza perchè ne avevo abbordato davvero troppi !!

See you,

Dancer.